Aspetti normativi

Sicurezza

MediClinic è una struttura abilitata per le norme antiinfortunistiche e antiincendio. In presenza di tali eventi il personale di MediClinic è preparato per intervenire in caso di emergenza e tutelare la sicurezza degli utenti. All’interno della struttura sono a disposizione le norme antiincendio da attuare in caso di necessità con indicazione delle vie di fuga. Tutte gli impianti e le parti elettriche dei macchinari presenti e delle apparecchiature sanitarie sono soggette ad un monitoraggio periodico effettuato da ditte specializzate. Esiste un piano di sicurezza stabilito attraverso una attenta valutazione dei rischi e nel rispetto delle normative vigenti. Secondo le disposizioni di legge e per garantire la salute degli utenti, all’interno di qualsiasi ambiente della struttura è tassativamente vietato fumare. Il servizio di pulizia e igiene della struttura provvede quotidianamente alla pulizia dei reparti di degenza, degli ambulatori, delle sale operatorie e degli spazi comuni, garantendo il rispetto scrupoloso delle norme igieniche e di sanificazione degli ambienti. Viene fatto largo uso di materiali monouso. Il cambio della biancheria delle camere viene effettuato una o più volte in base alle necessità. La sterilizzazione del materiale avviene secondo procedure codificate e sempre aggiornate.

Tutela del diritto alla riservatezza

MediClinic difende il diritto alla riservatezza (“privacy”) dei suoi utenti ed ha adottato tutte le misure necessarie per ottemperare alle norme vigenti in materia di trattamento dei dati personali. Il trattamento di dati personali in ambito sanitario è regolato dal Decreto Legislativo n. 196 / 2003 ed in particolare dal Titolo V (Articoli 75 – 94) di tale decreto. I dati personali idonei a rivelare lo stato di salute dell’utente vengono trattati esclusivamente con il consenso dell’utente, salvo nei casi stabiliti dalla normativa. La comunicazione dei dati, in particolare, viene eseguita nella massima riservatezza possibile. Il consenso dell’utente al trattamento i dati personali viene raccolto una volta informati gli utenti delle finalità e modi di utilizzo, tramite informative apposite, nelle modalità previste dalla normativa. La finalità generale del trattamento dei dati personali degli utenti è lo svolgimento di tutte le attività necessarie all’erogazione di servizi sanitari agli utenti stessi. I dati vengono trattati con o senza l’ausilio di mezzi elettronici ed automatizzati secondo le modalità e negli ambiti stabiliti dalla normativa. Per ottenere il consenso al trattamento dei dati personali, è necessaria l’autorizzazione firmata da parte dell’utente stesso o il tutore legale dell’utente nei casi stabiliti dalla normativa.

Riferimenti normativi

D.lgs. 81/2008 “Testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” e successive modifiche ed integrazioni

D.G.R. 05-08-1996, n. 3609: “Trattamento di alcuni ricoveri ospedalieri e relativo aggiornamento al sistema di remunerazione tariffaria delle prestazioni ospedaliere”

D.G.R. 29-12-1998, n. 5272: “L.R. n. 39 del 1993. Indirizzi per la regolamentazione delle attività effettuabili in regime di ricovero diurno ambulatoriale”

D.G.R. 01-06-1999, n. 1887: “Indirizzi per la regolamentazione delle attività effettuabili in regime di ricovero diurno (Day Hospital e Day Surgery). Integrazioni all’elenco delle procedure mediche, invasive ed interventi chirurgici ammessi”

DGR 17-08-2000, n. 178: “Le Linee Guida per la regolamentazione degli interventi effettuabili in regime ambulatoriale ed in regime di chirurgia di giorno (Day Surgery) e relativa remunerazione tariffaria”.

D.G.R. 15-02-2000, n. 447: “D. Lgs. 19 giugno 1999, n. 229: art. 8. – Autorizzazione alla realizzazione di strutture e all’esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie.”

D.G.R. 06-08-2004, n. 2501 “Manuale per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture sanitarie, sociosanitarie e sociali del Veneto, in attuazione della L.R. 16 agosto 2002, n. 22.”

Inserimento del Day Service ambulatoriale nei LEA DGR n. 2812 del 11/09/2007

Day service ambulatoriale: modello organizzativo

  • DGR n. 1079 del 17/04/2007
  • Erogatori privati pre-accreditati per la funzione ospedaliera, non preaccreditati per la corrispondente branca specialistica ambulatoriale. Riconoscimento temporaneo erogazione prestazioni al regime ambulatoriale
  • DGR n. 1081del 17/04/2007
  • DGR n. 4450 del 28/12/2006
  • Allegato alla DGR 4450
  • DGR n. 5272 del 29/12/1998
  • DGR n. 1887 del 1/6/1999

Norme sulla sicurezza del paziente

  • Attuazione della DGR n. 4445 del 28/12/2006 DGR n. 1831 del 01/07/2008
  • Istituzione del Coordinamento Regionale per la sicurezza del paziente DGR n. 4445 del 28/12/2006

D.G.R. 09-08-2002, n. 2227: “DPCM 29 novembre 2001 “Definizione dei livelli essenziali di assistenza” – Disposizioni applicative. Secondo provvedimento”

D.G.R. 05-08-1996, n. 3609: “Trattamento di alcuni ricoveri ospedalieri e relativo aggiornamento al sistema di remunerazione tariffaria delle prestazioni ospedaliere” e successive modifiche ed integrazioni

D.P.R. n. 254 del 15/07/2003 “Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell’art. 24 della legge 31/07/2002 n. 170”

D. Lgs 30 giugno 2003 n.196, “Codice in materia di protezione dei dati personali”

DPCM 15/05/95 “schema di riferimento dei servizi pubblici sanitari”

Legge n.214 22/12/2011 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici

Determinazione della Commissione nazionale per la formazione continua – 07 ottobre 2010. Determinazione della CNFC in materia di violazioni.