MediClinic » MediClinic » Frattura delle vertebre

Caldo e Rischio cardiovascolare – Mettiamo il cuore al sicuro

Spesso il caldo può essere un nemico per la nostra salute, specialmente per tutte le persone che soffrono di problemi cardiovascolari.

Le alte temperature, infatti, possono minacciare l’equilibrio cardiocircolatorio di coloro che seguono una terapia farmacologica per trattare l’ipertensione o sono affetti da una cardiopatia.

Gli effetti del caldo sul sistema cardiovascolare

Il caldo genera degli “adattamenti” sul sistema cardiovascolare di ogni individuo:

  • vasodilatazione periferica, ovvero l’aumento del calibro dei vasi sanguigni; 
  • abbassamento della pressione arteriosa;
  • aumento della frequenza cardiaca, in risposta al calo pressorio. 

Nonostante si tratti di assestamenti naturali e fisiologici del corpo umano, che generalmente sono ben tollerati da persone giovani ed in salute, per i pazienti con problemi cardiovascolari questi aggiustamenti possono generare scompensi. 

 

Riduzione pressione arteriosa

I principali meccanismi che possono causare un calo della pressione arteriosa riguardano l’aumento della sudorazione e la vasodilatazione indotta dal caldo, che riduce le resistenze vascolari.

I sintomi sono variabili, ma i più frequenti si manifestano con:

  • stanchezza;
  • sonnolenza;
  • affaticamento;
  • vertigini;
  • sensazioni di mancamento

Risulta quindi importante conoscere il proprio stato di salute così da monitorare quelle patologie che, proprio nel periodo di caldo eccessivo, rischiano di aggravarsi o innescare a problematiche ulteriori.

 

Rischio cardiovascolare: Uso dei farmaci

In base alla complessità della patologia e alla terapia in atto, il medico può consigliare alcune modifiche al dosaggio dei farmaci se, nel periodo estivo, insorgono cambiamenti nella sintomatologia o alterazioni della  pressione arteriosa. 

Alle persone che soffrono di  ipertensione, per esempio,, può essere consigliato di ridurre il dosaggio dei medicinali se la pressione si abbassa troppo.

Risulta quindi importante conoscere il proprio stato di salute per  monitorare quelle patologie che, proprio nel periodo di caldo eccessivo, rischiano di aggravarsi o innescare problematiche ulteriori.

 

Perdita di sali (magnesio e potassio)

Il caldo determina un abbassamento della pressione arteriosa e può causare tachicardia come riflesso indotto. 

In estate, infatti, l’eccessiva sudorazione può causare una carenza di potassio: è quindi una buona regola idratarsi e assumere sali minerali. 

Nei pazienti che soffrono di aritmie, se si manifesta cardiopalmo, è opportuno parlarne con il proprio medico curante, che deciderà prescrivere esami ematochimici di controllo e se è necessario eseguire esami strumentali.

 

Come fronteggiare il caldo estivo? 

I pazienti affetti da ipertensione o scompenso cardiaco – oltre a consultare il medico per aggiustare la terapia se necessario – dovrebbero evitare sbalzi di temperatura.

È buona regola evitare di esporsi a lungo al sole e poi tuffarsi in acque fredde: il rischio è di avere una congestione. In generale, bisognerebbe restare in ambienti freschi, ventilati, bere molta acqua, mangiare frutta e verdura in abbondanza e indossare abiti che favoriscono la traspirazione.

Durante il periodo estivo è consigliabile effettuare un controllo cardiovascolare per valutare i rischi che il caldo potrebbe creare alle funzionalità organiche e prendere le dovute precauzioni, basandosi sulla storia clinica di ogni individuo. 

 

Ultimi Articoli
  • Allergie Autunnali
  • Tecnica Rezum MediClinic
  • Corsi acquagym mediclinic
  • rischio cardiovascolare
  • Frattura delle vertebre
Categorie Articoli
  • urologia
  • Otorino
  • Ortopedia
  • Oftalmologia
  • MediClinic
  • Infertilità
  • Idrochinesi
  • Fisioterapia
  • Fisiatria
  • Endocrinologia
  • Dermatologo
  • cardiologia
  • Allergologia
Articoli correlati
  • Allergie Autunnali

    Potrebbe sembrare strano, ma anche l’autunno può essere considerato un mese pericoloso per le allergie tanto quanto la primavera.

  • Corsi acquagym mediclinic

    MediClinic mette a disposizione corsi e attività che potranno aiutarti a rimetterti in forma dopo le vacanze e il periodo estivo appena trascorso.

  • L’idrochinesiterapia è un approccio riabilitativo che si basa sull’esecuzione di esercizi funzionali in acqua, sfruttandone le caratteristiche fisiche come il galleggiamento

  • Frattura delle vertebre

    ​Con l’avanzare dell’età la struttura fisica del nostro corpo tende ad essere sempre meno prestante e questo porta spesso e volentieri al manifestarsi di dolori e affaticamenti sempre più difficili da gestire e da sopportare.